spot_img

Tukiki è la linea italiana di prodotti zero waste e plastic free

spot_img

Colorati, profumati e italiani. Tutti rigorosamente zero waste. Sono queste alcune delle caratteristiche, sensoriali e valoriali, che contraddistinguono i prodotti targati Tukiki.

Tukiki nasce dall’idea di due colleghi e amici residenti in Trentino Alto Adige, la trentanovenne Elisa e il trentunenne Loris. Ispirati dalla bellezza dei luoghi in cui vivono e forti di un ideale di mondo dove la natura possa essere amata e preservata, i due amici decidono di mettersi alla prova e creano un e-commerce plastic free e zero waste di cosmesi solida e non solo.

Nasce così Tukiki, un brand di prodotti zero waste per la cura e l’igiene quotidiana della persona, a cui si accompagna un linea di bottiglie termiche. Gli imballaggi utilizzati dall’azienda, laddove previsti, sono tutti riciclati o riciclabili, preferibilmente realizzati con scarti delle lavorazioni agro-industriali.

Leggi anche: Cos’è lo zero waste e cosa sono i prodotti sfusi.

Tukini è zero waste e plastic free - Sfusitalia

Il nome Tukiki è un omaggio alla natura. Elisa, spiegaci perché.

Tukiki nasce dalla parola tukik che significa “piccolo di tartaruga” in balinese. La parola era carina, divertente e fin da subito ci è sembrata quella giusta. La tartaruga è stata l’inizio di tutto. 

Tukiki è una linea di prodotti zero waste italiana. Raccontaci da dove nasce il legame con la tartaruga marina. 

L’idea iniziale di aprire un e-commerce plastic free mi è venuta a seguito di un incontro con una tartaruga marina durante un’immersione attorno alla barriera corallina. Fu un colpo di fulmine. Rimasi ammaliata da quella creatura incredibilmente affascinante. E subito provai dolore per la sua vulnerabilità, perché il mare in cui era immersa era cosparso di plastica. Plastica colorata, plastica bianca, plastica trasparente, che la tartaruga avrebbe scambiato per medusa e quindi cibo.

Ho subito sentito forte l’esigenza di fare qualcosa in prima persona per aiutare quella meravigliosa creatura e dare il mio contributo per mettere uno stop a quello scempio in mare. Ho condiviso il mio pensiero con Loris ed eccoci qui.

In che modo Tukiki aiuta il consumatore a fare scelte più ecologiche e a inquinare meno il mare?

La nostra idea di partenza è legata alla sostenibilità del packaging. Abbiamo pensato che su questo piano il singolo consumatore potesse agire con facilità e immediatezza, semplicemente comprando il prodotto giusto, quello meno impattante. Nello specifico desideravamo opporci alla plastica monouso, così presente e ingombrante nella quotidianità di ognuno di noi. Per questo Tukiki offre prodotti che propongono una valida alternativa al classico imballaggio monouso in plastica. 

Tukiki è il marchio italiano di cosmesi solida no waste e plastic free

Quali materiali utilizzate per il vostro packaging plastic free?

Stiamo sperimentando vari materiali, dalla carta al vetro passando per l’alluminio. La scelta non è mai facile, mai scontata e mai presa alla leggera. Non ci sono risposte univoche e i nostri prodotti zero waste sono sempre perfezionabili ma cerchiamo costantemente il miglior compromesso tra ecologia, funzionalità e costo.

Vogliamo che la sostenibilità possa essere democratica, disponibile a quante più persone possibili, a prescindere dal reddito. Se l’ecologico rimane una nicchia per un’élite non raggiungeremo mai l’obiettivo. 

Perché Tukiki è un marchio sostenibile dal punto di vista degli ingredienti?

Un ecosistema viene attaccato da qualsiasi prodotto in esso rilasciato, questa è la doverosa premessa. Precisato ciò, quello che possiamo fare noi è selezionare per la nostra cosmesi solida esclusivamente quegli ingredienti più facilmente e velocemente biodegradabili e meno dannosi possibili per l’Ambiente. 

Tukiki esclude nelle sue formulazioni le sostanze convenzionali più nefaste, quali petrolati, siliconi e tensioattivi aggressivi. Tutti ingredienti dannosi per l’ambiente e per la pelle. Li sostituisce con ingredienti più delicati e, ove possibile, biodegradabili. Le alternative esistono e vanno privilegiate, anche se ovviamente vanno a intaccare il prezzo finale. 

Inoltre, nella sua attività di comunicazione sul sito e nel rapportarsi con i propri clienti e i rivenditori, Tukiki cerca di trasmettere alle persone i concetti di ‘moderazione negli acquisti’ e di ‘parsimonia nell’utilizzo delle risorse’.

Tukiki è sostenibile anche dal punto di vista della produzione, spiegaci perché.

La sostenibilità ha innumerevoli sfaccettature e ce ne accorgiamo mano a mano che Tukiki cresce e la sua offerta di cosmesi solida si arricchisce. Se inizialmente ci eravamo concentrati sulla sostenibilità del packaging plastic free e degli ingredienti sostenibili, oggi stiamo ampliando la nostra visione. Alcune cose si imparano solo sperimentando in prima persona. Si impara a scegliere i fornitori, a verificarne l’eticità e i comportamenti. Si impara a dare la preferenza al fornitore più vicino, perché il trasporto inquina e incide pesantemente sull’impronta ambientale. Si impara che non sempre è possibile e si continuano a cercare alternative con ottimismo.

Come vengono studiate e preparate le vostre ricette di cosmesi naturale?

Ci affidiamo per le formulazioni a laboratori esterni. Persone esperte nel settore di cui abbiamo piena fiducia e che ci aiutano a perfezionare il prodotto finito.

Come indirizzate la vostra ricerca sui prodotti zero waste?

Seguiamo costantemente il mercato italiano ma soprattutto quello estero evoluto. Nel Nord Europa soprattutto, l’offerta plastic free e zero waste è molto più ampia rispetto a quella italiana, ed è già ben radicata. La nostra sfida è quella di riproporre, giorno dopo giorno, un’offerta zero waste analoga a quella nord europea ma con prodotti italiani, pensati per il cliente italiano e incentrati sulle sue sensibilità. Cerchiamo di offrire il prodotto che in Italia ancora non c’è, quello che va acquistato dall’estero. 

Tukiki è un marchio italiano no waste e plastic free

Se passate in rassegna la nostra offerta online, troverete sempre qualcosa di inedito sul panorama italiano. Sia esso un imballaggio innovativo, una formulazione naturale o il design di un prodotto.

State studiando nuovi prodotti? 

Siamo sempre al lavoro per ampliare il nostro catalogo. Allo studio attualmente abbiamo tre prodotti di cosmesi naturale. 

I vostri prodotti sono apprezzati dai vegani?

Nonostante al momento Tukiki non sia ancora certificata, i nostri prodotti sono assolutamente vegani nella sostanza. E questo è facilmente verificabile scorrendo la lista degli INCI. Inoltre essi sono composti da ingredienti di origine naturale molti dei quali anche BIO, per i motivi sopra dichiarati. Perché i nostri valori sono tutti racchiusi nella sostanza dei nostri prodotti, che crediamo essere molto più importanti della forma.

Tra la vostra offerta di gamma, avete un prodotto che vi rappresenta a 360°?

Sicuramente il nostro dentifricio in pasta, formulato nella doppia fragranza: menta e limone. Il nostro dentifricio ci rappresenta in tutto e per tutto: è creato in Italia con ingredienti naturali e non dannosi per l’ambiente, vegani e cruelty free. È inoltre confezionato in vasetto di vetro con tappo in alluminio!

Il marchio Tukiki racconta la storia di due ragazzi innamorati del mare e della natura, che hanno saputo coniugare la voglia di fare impresa con l’esigenza di lasciare un segno positivo sul Pianeta.

Noi di Sfusitalia li vogliamo ringraziare perché ci permettono di acquistare prodotti che possono davvero guidarci verso la tanto discussa “transizione ecologica”. 

Se sei un negoziante e vuoi promuovere questi prodotti nel tuo negozio puoi richiedere un listino prezzi molto vantaggioso scrivendo a commerciale@sfusitalia.it

Articoli Collegati

Seguici sui social

6,620FansMi piace
12,750FollowerSegui

AUTORE

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Ti interessano gli sfusi e lo zero waste? 

Iscriviti alla newsletter di Sfusitalia